Preghiere

 

Carlo Ceresa, SANT'ANTONIO INTERCEDE PER LE ANIME DEL PURGATORIO, sec. XVII, Diocesi di Bergamo

“Bussate e vi sarà aperto”. Leggiamo negli Atti degli Apostoli: “Pietro continuava a bussare. Quando finalmente aprirono la porta e lo videro, rimasero stupefatti”. Pietro, liberato dalla prigione per opera di un angelo, raffigura colui che, per mezzo della grazia di Dio, viene liberato dal carcere del peccato. Costui deve bussare con perseveranza alla porta della corte celeste, e allora gli angeli gli apriranno, presenteranno cioè al cospetto del Signore la sua devota orazione: e il loro stupore, per così dire, non è altro che la gioia che provano per un peccatore che fa penitenza.

(dai Sermoni di sant’Antonio, Litanie II)

PREGHIERE DI S. ANTONIO

PREGHIERE A  S. ANTONIO